Informativa

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

SETTORE IV
Percorso
SETTORE IV - RETI E SERVIZI DI COMUNICAZIONE NEL SETTORE RADIOELETTRICO
________________________________________________________________________________________________________________________
 
       RESPONSABILE: STRAMAGLIA Corrado
                                    Tel. +39 06 5858330
                                    Fax +39 06 58331028
                                    Mail: corrado.stramaglia@mise.gov.it
 
 
VICE RESPONSABILE: PROFICO Ivano
                                    Tel. +39 085 4242642
                                    Fax +39 085 4222267
                                    Mail: ivano.profico@mise.gov.it
 
 
Al settore sono attribuite le seguenti funzioni e competenze:
- controlli sulle reti di comunicazione elettroniche e radiodiffusione su disposizione dell'Autorità giudiziaria e delle Autorità garanti, anche ai fini dell'accertamento dei livelli di inquinamento elettromagnetico;
- controllo tecnico sui parametri radioelettrici dei servizi autorizzati nonchè del rispetto delle condizioni fissate dagli atti abilitativi, comprese le verifiche sulle aree di copertura;
- individuazione e rimozione delle interfernze ai servizi di comunicazione elettronica e di radiodiffusione;
- rilascio delle autorizzazioni all'ottimizzazione e alle modifiche di impianti radiotelevisivi secondo la normativa vigente;
- collaborazione, ove richiesta, con Enti pubblici e privati, nell'individuazione di postazioni di irradiazione radio-elettricamente compatibili con la realtà radioelettrica esistente e con i vincoli urbanistici territoriali, nei casi di richieste di valutazione della delocalizzazione di impianti radioelettrici o nella definizione delle procedure di riduzione a conformità anche ai sensi del decreto del presidente del Consiglio dei Ministri 8 luglio 2003;
- verifiche e controlli, anche su disposizione dell'Autorità giudiziaria o di pubblica sicurezza, ai fini dell'attività di vigilanza e ispettiva per la sorveglianza e protezione delle comunicazioni elettroniche dei servizi aeronautici e dei servizi pubblici essenziali tutelati dalla Legge n. 110/83 e successiva modificazioni;
- collaborazione con le Autorità di pubblica sicurezza per la tutela delle comunicazioni elettroniche durante manifestazioni pubbliche ed in conto terzi per le manifestazioni private ed i Grandi Eveni di interesse nazionale;
- collaudi ed ispezioni alle stazioni radio installate a bordo delle imbarcazioni, degli aeromobili non iscritti al RAN;
- rilascio delle autorizzazioni all'ottimizzazione di impianti radiotelevisivi secondo la normativa vigente;
- individuazione e rimozione delle interferenze ai servizi di comunicazione elettronica e radiodiffusione segnalate dai privati, nonchè compatibilizzazione tra impianti di emittenti di radiodiffusione sonora e televisiva pubbliche e private anche attraverso l'utilizzazione di sistemi informativci di pianificazione;
- tenuta ed aggiornamento dell'archivio delle stazioni radio del servizio di radiodiffusione sonora e televisiva;
- attività di vigilanza ispetiva di sorveglianza del mercato delle apparecchiature radio e degli apparati terminali di telecomunicazione nel settore radioelettrico, ai sensi del decreto legislativo 9 maggio 2001, n. 269 e successiva modificazioni e del decreto legislativo 6 novembre 2007, n. 194.