Informativa

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

RADIOMOBILE AERONAUTICO
Percorso

SERVIZIO AERONAUTICO

_____________________________________________________________________________________________________________________________

Si comunica che far data dal 26 giugno 2013 l'importo della marca da bollo è di 16,00 Euro.

 

MODULISTICA APPARATI SERVIZIO AERONAUTICO

Il Servizio radioelettrico mobile aeronautico è regolamentato dall'articolo 198 del Codice delle Comunicazioni elettroniche (D.Lgs 259/2003) che così recita: "Il servizio radioelettrico mobile è un servizio effettuato tra stazioni aeronautiche e stazioni di aeromobile, o fra stazioni di aeromobile. Al servizio partecipano anche le stazioni radioelettriche dei mezzi di salvataggio e le stazioni di radioboa per la localizzazione di sinistri, quando queste ultime operano sulle frequenze di soccorso ed urgenza destinate a tale scopo. Ogni stazione radioelettrica, installata a bordo di aeromobili civili, immatricolati nel Registro Aeronautico Nazionale, deve essere munita di apposita licenza di esercizio".

Per utilizzare la stazione radio su frequenze aeronautiche a bordo di aeromobile occorre possedere:

  • l'abilitazione alla radiotelefonia aeronautica (art. 162 cit. D.Lgs) dimostrabile tramite conseguimento del "Certificato limitato di radiotelefonista per aeromobili" (RTFA) o altro itolo equipollente rilasciato dall'ENAC o dall'Aero Club d'Italia;
  • la licenza per stazione radio a bordo di aerei, che si ottiene presentanto domanda agli Ispettorati Territoriali del Ministero dello Sviluppo Economico.

Per i titolari degli aeromobili di tipo ultraleggero o da diporto sportivo, registrati presso l'Aero Club Italia (Ae.C.I.), non iscritti al Registro Aeronautico Nazionale, il Ministero dello Sviluppo Economico ha riconosciuto la facoltà di ottenere la corrispondente licenza di esercizio per la stazione radioelettrica di bordo fissa o portatile, la cui installazione facoltativa, qualora esercitata, implica per il richiedente gli stessi obblighi normativi di quella obbligatoria.

Pertanto,oltre all'obbligo di installazione di apparati omologati ai sensi del D.M. 19/11/1977, per l'utilizzo di tale stazione radioelettrica a bordo dei velivoli ad uso diporto sportivo, è necessario il possesso, da parte del richiedente, di apposito titolo abilitativo. In proposito si riporta il testo della circolare prot. n. 6148 del 7/8/2008 inviata agli Aeroclub ed alle scuole di volo esistenti nella regione Abruzzo. I modelli delle istanze per richiedere la visita di collaudo/ispezione per le stazioni radioelettriche installate a bordo degli aeromobili stabilmente presenti sul territorio delle regioni Lazio e Abruzzo possono essere scaricati da questo sito, così come il modulo per richiedere la licenza di esercizio da parte del proprietario o dell'esercente del velivolo. 

Si tiene a precisare che la Licenza di esercizio sarà soggetta al rinnovo nei seguenti casi:

- scadenza della validità;

- modifica o aggiunta di nuovi apparati radioelettrici anche portatili (nel qual caso si dovrà effettuare un nuovo collaudo);

- cambio di gestione o di proprietà dell'aeromobile.

 

  • Richiesta di collaudo/ispezione stazione RTF aeromobili diporto
MODULO
  • Richiesta di duplicato del certificato RTFA
MODULO
  • Rilascio licenza esercizio a bordo aeromobili da diporto L.25-03-85
MODULO
  • Elenchi apparecchiature aeronautiche - possono essere scaricati tramite il seguente link
LINKMISE

IMPORTANTE: a seguito delle intese intercorse tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l'Ente Nazionale Aviazione Civile e l'Aero Club d'Italia, formalizzata con nota d'intesa congiunta del 10/03/2017, il Certificato limitato di radiotelefonista per aeromobili (art. 341, comma 1, lettera e) del DPR 156/73 e s. m.) non è più rilasciabile dal Ministero dello Sviluppo Economico in quanto confluito nelle abilitazioni alla fonia aerea proprie dei titoli aeronautici conseguibili presso ENAC ed Aero Club d'Italia.

Il Ministero mantiene la sola titolarità al rilascio di duplicati per smarrimento, distruzione o furto di certificati originali emessi dall'ex Ministero delle Comunicazioni o dal MiSE.

Pertanto non sono previste presso il MiSE ulteriori sessione d'esame per il conseguimento del Certificato limitato RTFA.